Presentata in conferenza stampa a Sondrio l’undicesima edizione del bando “Lisa Garbellini”, che premia tesi di laurea dedicate alla conoscenza del territorio valtellinese.

Conoscere per mantenere vivo il ricordo: è stato presentata a Sondrio l’undicesima edizione del bando dedicato a “Lisa Garbellini”, che come ogni anno premierà tesi di laurea dedicate alla conoscenza del territorio valtellinese. C’è tempo fino al 18 ottobre per proporre la propria tesi di laurea all’Osservatorio della Valtellina, realtà creata per mantenere vivo l’impegno e il ricordo di Lisa che, oltre ad essere stata dipendente di ERSAF, ha sempre privilegiato un approccio multidisciplinare volto a valorizzare e sviluppare le aree alpine. 

Alla conferenza stampa hanno partecipato il fratello di Lisa, Francesco Garbellini, Michela Fioroni di ERSAF e il presidente dell’Osservatorio  sulla Valtellina, il professor Bruno di Russo, il quale ha sottolineato come ha sottolineato come: “i giovani neolaureati, grazie alle borse di studio in ricordo di Lisa Garbellini, avranno la possibilità di incidere sullo sviluppo del nostro territorio per avere un futuro più sostenibile e attento alle nuove fragilità ambientali che i cambiamenti climatici stanno facendo emergere. Tutto questo verrà realizzato partendo dalla tutela dei giovani, dando loro un concreto aiuto per un’istruzione di qualità, arginando la crescente povertà educativa”.

Il premio è aperto a tesi di laurea di qualunque disciplina, che abbiano per oggetto di analisi ambiti di ricerca riguardanti la provincia di Sondrio, intesa nella sua accezione più ampia. La domanda di partecipazione al concorso (scaricabile qui) va inviata tramite posta elettronica a associazione.spaziocomune@gmail.com