Salta al contenuto principale

Popillia - Popillia japonica

Popillia japonica è un insetto originario del Giappone inserito tra le specie da quarantena, benchè non sia pericoloso per l'uomo e gli animali. L’insetto è stato rinvenuto per la prima volta nell'estate 2014 nel Parco del Ticino su entrambe le sponde, lombarda e piemontese. 
Il Servizio fitosanitario è attivamente impegnato nel controllo dell’insetto.

Per tutte le informazioni clicca sui seguenti link:

PRIVATI CITTADINI

IMPRESE

ATTENZIONE: prima di fare una segnalazione, verifica se il tuo comune rientra nell'aerea infestata!

 

 

Vi ricordiamo che è possibile fare segnalazioni, per i paesi che non rientrano nell'area infestata, attraverso l'app FitoDetective, scaricabile per Ios e Android a questo link

Si comunica che il Servizio Fitosanitario Regionale sta provvedendo, nell’ottica del contenimento dell’insetto, all’installazione di circa 2400 trappole con reti insetticide all’interno della cosiddetta area infestata del territorio regionale, come da delimitazione approvata nel Decreto regionale n. 10233 del 04/09/2020. I comuni interessati da questa operazione sono divisi tra le province di Varese, Como, Monza - Brianza, Milano e Pavia.  

Le trappole sono state posizionate seguendo i criteri stabiliti dal Tavolo Tecnico Nazionale e non è prevista l'installazione di altre trappole per l'annualità in corso.

Per informazioni

Email:   popillia@ersaf.lombardia.it

Attività del Servizio fitosanitario per il controllo di Popillia japonica in Lombardia

 

Popillia japonica, che cos'è/come si combatte

Lotta alla Popillia japonica,il punto dell'Ersaf Lombardia

go to top