Contratto di Foresta Valle Intelvi (CO)

Il Contratto di Foresta Valle Intelvi, approvato da ERSAF con deliberazione n. III/275 del 16/06/2017, intende adottare una nuova strategia di gestione dei beni ambientali, dei boschi, dei pascoli, dei sentieri, dei fabbricati, delle sorgenti e delle memorie della cultura rurale e storica. Per la loro multifunzionalità e valenza diffusa, infatti, questi beni richiedono di superare le compartimentazioni delle singole proprietà e di essere gestiti con un approccio basato sulla partecipazione di tutti i portatori d’interesse in quest’area: pubblici, privati, proprietari e utenti.

 Il documento è stato sottoscritto il 19 gennaio 2018 dal Sottosegretario alla Montagna Ugo Parolo, per Regione Lombardia, e da ERSAF, Comunità Montana Lario Intelvese, Comune di Schignano, Comune di Brienno, Consorzio Forestale Lario Intelvese, Associazione culturale la M.A.SCH.E.R.A., Concessionario dell’Alpe Comana, Concessionario dell’Alpe Bedolo, Fondazione Mons. Ghetti-Baden, in coerenza con gli impegni previsti dalla "Carta delle Foreste di Lombardia, per una gestione sostenibile e durevole delle foreste e degli alpeggi demaniali".
I soggetti firmatari si impegnano a condividere un processo di sviluppo sostenibile del territorio, ricadente nei comuni di Schignano e Brienno, con gli obiettivi di:
• Promuovere e favorire la fruizione turistica, divulgando la cultura ambientale e storica dell’area;
• Sviluppare le attività agro-silvo-pastorali, in particolare nelle aree marginali e abbandonate;
• Creare nuove opportunità lavorative, in particolare per i giovani;
• Recuperare e potenziare le strutture e infrastrutture;
• Consolidare i rapporti di partenariato esistenti, potenziando la rete di conoscenze e di rapporti con il territorio.

Il video del Contratto di Foresta Valle Intelvi

Contratto di Foresta Valle Intelvi

go to top