Certificazione forestale

Dal dicembre 2009 le Foreste di Lombardia sono certificate secondo i due principali sistemi di certificazione forestale riconosciuti a livello internazionale, FSC® (FSC-C084190) e PEFC™. Complessivamente sono certificati 16.594,39 ettari di bosco.

Peculiarità di questa certificazione è che si riferisce a 20 foreste non confinanti e differenti tra loro - come avviene nella certificazione di gruppo - che afferiscono però ad un unico gestore forestale.

Le Foreste di Lombardia sono state le prime superfici boscate di proprietà pubblica con doppia certificazione in Italia.

Prerequisito fondamentale per accedere alla certificazione è stato il completamento della pianificazione forestale nel 2009, attraverso la redazione di un Piano di assestamento sommario, aggiornato nel 2015.

La certificazione rappresenta il raggiungimento di un impegno specifico previsto nella Carta delle Foreste di Lombardia, documento sottoscritto nel 2004 in cui è esplicitata la politica di gestione delle Foreste.

Nel 2014, in occasione del primo rinnovo della certificazione, gli obiettivi di ERSAF di applicazione della certificazione forestale sono stati integrati.

Tramite la certificazione è stato messo a sistema il monitoraggio delle Foreste.

La certificazione offre numerosi vantaggi che ERSAF intende cogliere e sviluppare e che si configurano come opportunità anche per i territori circostanti le Foreste.

Innanzitutto, la certificazione consente ad ERSAF di orientare la gestione delle foreste verso modelli basati su principi riconosciuti validi a livello internazionale, dando garanzia alla collettività che la propria gestione e organizzazione, proprio perché valutata da soggetti indipendenti e di parte terza, è efficace ed efficiente, oltre che trasparente.

La certificazione delle Foreste di Lombardia può inoltre rappresentare un’opportunità anche per il territorio circostante, in quanto un ambiente più integro, e ben gestito è un vantaggio per i cittadini e per la società in genere.

La certificazione consente di comunicare e farsi conoscere, esercitando con ciò un potere attrattivo nei confronti dei fruitori e in particolare dei turisti del centro e nord Europa e del Nord America, tra i quali rientrano gli utenti di alcune Foreste (Gardesana occidentale, Valsolda, Monte Generoso, Val Masino), che sono sensibili alle tematiche ambientali ed apprezzano la presenza di enti e strutture che si impegnano e creano cultura in tal senso.

Oltre alla conoscenza diretta in loco, tramite l’apposizione del marchio in foresta o sui prodotti che da essa derivano, o su materiale divulgativo e promozionale, i sistemi di certificazione forestale FSC e PEFC sono conosciuti, pubblicizzati e supportati, seppure in modi e forma differenti, in tutto il mondo e ciò consente di entrare in un network mondiale, che contribuisce a dare visibilità e a promuovere le Foreste di Lombardia e i territori ad esse limitrofi.

Nel processo di certificazione è previsto inoltre il coinvolgimento di tutti i soggetti locali e non in qualche modo interessati alla gestione delle foreste. Questa apertura consente di acquisire nuovi stimoli e contributi finalizzati al miglioramento continuo dell’intero sistema, con benefici che ricadono su ERSAF ma anche sulle comunità locali, che hanno la possibilità di essere parte attiva nella gestione del proprio territorio e quindi di collaborare al suo miglioramento. 

go to top