"Troppo preziose per perderle”, il 21 marzo si celebra la Giornata Mondiale delle Foreste

"Troppo preziose per perderle”, è lo slogan scelto dalle Nazioni Unite per la Giornata Internazionale delle Foreste (istituita nel 2012), che si celebra il 21 marzo ed è quest'anno dedicata alla relazione fra boschi e biodiversità. Ed è la stessa Fao, l’organizzazione dell’Onu per il cibo e l’agricoltura, a ricordarci che le foreste sono l’habitat dell’80% della biodiversità terrestre e ospitano più di 60 mila specie di piante. Più di un miliardo e mezzo di persone dipendono poi direttamente dalle foreste per cibo, riparo, produzione di energia da biomasse e reddito. Gestire le foreste in modo sostenibile, e ripristinarle quando necessario, è quindi fondamentale per le persone, la biodiversità e il clima e una delle sfide globali più grandi è ridurre l’impronta ambientale di una serie di commodities. La grande produzione agricola monoculturale è, infatti, la principale causa diretta di deforestazione e degrado delle foreste nei Paesi tropicali. E l'Europa è il grande cliente.

Guarda il video

go to top