L'Europa rappresentata da ERSAF presso la Convenzione Internazionale Protezione Piante della FAO

Il 4 aprile scorso la Commissione sulle Misure Fitosanitarie (CPM) della Convenzione Internazionale per la Protezione delle Piante (IPPC), in occasione della seduta annuale presso il quartier generale della FAO, ha approvato la nomina della dott.ssa Mariangela Ciampitti, responsabile della PO Servizi per la difesa delle colture del Servizio Fitosanitario Regionale di ERSAF, come rappresentante della regione Europa allo Standards Committe. La candidatura era stata proposta dal Ministero delle Politiche agricole italiano, dall’Unione Europea e dall’EPPO (European and Mediterranean Plant Protection Organization).
Per la prima volta un italiano siederà al comitato incaricato della scrittura di standard internazionali per prevenire e controllare la diffusione di infestazioni e malattie delle piante, in seno agli accordi del World Trade Organization's (WTO).
Secondo una stima della FAO le malattie delle piante costano all'economia globale 220 miliardi di dollari, mentre le infestazioni di insetti invasivi causano annualmente 70 miliardi di dollari e sono responsabili della perdita dal 20 al 40% dell’intera produzione mondiale. Gli standards approvati quest’anno hanno permesso di fissare a livello internazionale le procedure per la fumigazione in modo da ridurne l'impatto ambientale e di stabilire protocolli per la diagnosi ufficiale di sei organismi nocivi tra i quali Xylella fastidiosa e Bactrocera dorsalis. Quest’ultima, conosciuta come mosca orientale della frutta, è stata recentemente ritrovata in Campania come prima segnalazione per l’Europa; questo insetto in Africa è responsabile di perdite annue valutate in circa 2 miliardi di dollari dovute a barriere all'importazione.

go to top