Con Oltrericcagioia i vini di Regione Lombardia tornano a vivere

I vini prodotti a Riccagioia nell'Oltrepò pavese sono il biglietto augurale e promozionale di Regione Lombardia anche per queste festività natalizie. Grazie al progetto Oltrericcagioia, nei vigneti di Torrazza Coste nella tenuta Riccagioia di proprietà della Regione, sono stati prodotti lo 'Spumante metodo classico', lo 'Spumante metodo Martinotti' da uve di Pinot Nero, il 'Bianco fermo', il 'Rosso Oltrepo', il 'Pinot nero vinificato in rosso' e il 'Passito'. I vini prodotti a Riccagioia non sono in vendita, ma vengono utilizzati da Regione Lombardia che ha fortemente voluto tornare a produrre i propri vini per promuovere il territorio e per fini istituzionali.
ERSAF, anima operativa del progetto Oltrericcagioia, ha pensato all'applicazione di un modello di economia circolare e sostenibile, per cui le operazioni di vendemmia e di vinificazione sono state compiute nella cantina della tenuta vitivinicola di Riccagioia dove l'enologo trentenne, Stefano Torre, che ha selezionato le uve, ha completato i suoi studi universitari quando nell'azienda erano attivi i corsi di laurea in 'Viticoltura e Enologia' dell'Universita' degli Studi di Milano.
Un modello, quello realizzato a Riccagioia, che ha dato risultati eccellenti visto che esperti del settore che hanno degustato in anteprima il prodotto lo hanno definito "di ottime qualità sensoriali e altamente rappresentativo delle varietà autoctone della zona".
Particolarmente interessante, in questa riavviata produzione, sono il 'Bianco fermo', chiamato 'Gioiello', in cui sono presenti 15 tipologie di uva a bacca bianca del pavese e il 'Passito' proveniente da uve selezionate in vigna e fatte appassire su graticci in serra all'interno dell'azienda. Dal 2021, poi, sarà possibile gustare lo spumante metodo classico

go to top