Salta al contenuto principale

Smart Mountains - XII Convenzione Europea della Montagna

La XIII European Mountain Convention dedicata la tema Smart mountains che Euromontana e CIA hanno guidato in Sila nello scorso ottobre ha permesso di raccogliere molte riflessioni e tanti esempi Smart dalle montagne di tutto il continente europeo, che stanno contribuendo a dare una forte spinta allo sviluppo dei territori di montagna.
Finalmente sembra che si riesca ad uscire dallo stereotipo dei territori deboli, a cui vengono proposti i modelli delle grandi aree urbane, ma che la forza, la reattività degli abitanti - vecchi e nuovi c'è da dire - della montagna, sia capace di produrre, in molteplici campi, soluzioni intelligenti.
Intelligenti perché creative e innovative, intelligenti perché semplici, perché capaci di coinvolgere le comunità della montagna, di costruire senso di appartenenza e nello stesso tempo di fare fronte alle numerose sfide che la montagna ci pone davanti, usando la tecnologia e nuovi approcci, che spesso attingono anche al patrimonio di saperi e di comportamenti del passato.
Le smart mountains puntano sulle loro comunità, sul riconoscimento sociale di tutti i membri, sulla qualità della vita e sulla fatica da alleviare per la sfida verso il futuro.
Obiettivo quello di non depauperare le risorse di queste aree, nemmeno della popolazione che le abita ma puntare su queste per costruire un nuovo sviluppo.
L'eredità della tre giorni di visite, confronti e dibattito è raccolta nella dichiarazione che diventa un manifesto dell'agire per Euromontana e tutti i membri dell'associazione europea, ma anche per tutti gli stakeholders e cittadini delle montagne d'Europa: leggetela, è un ottimo spunto anche per i territori di Lombardia"
Qui la “dichiarazione Sila” pubblicata da Euromontana

Ultimo aggiornamento: 28 nov 2022

go to top