Come acquistare le piante

Le piante si acquistano attraverso

  • utilizzando il modulo cartaceo da compilare e inviare per posta elettronica al seguente indirizzo:

vivaio.forestale@ersaf.lombardia.it

Oppure via fax al numero 035 6227399

  • in alternativa si può inviare una semplice mail con: nome e cognome / ragione sociale dell'azienda; indirizzo; numero di telefono; C.F. e P. IVA

Come effettuare il pagamento

Le piante si possono pagare:

•in contanti (solo presso il vivaio di Curno); 

•con carta di credito o bancomat (solo presso il vivaio di Curno); 

•con bonifico bancario intestato a ERSAF via Pola, 12 – 20125 Milano c/o Intesa Sanpaolo Ag. 2070-Milano IBAN IT75V0306909790600103426937 indicando il nominativo e la causale: “VENDITA PIANTE”;

•con bollettino postale su c/c postale n. 43801208 intestato a ERSAF – Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste – Servizio di Tesoreria, via Pola, 12 – 20125 Milano.

 NON SI ACCETTANO PAGAMENTI CON ASSEGNO.

 

Dove e quando ritirare le piante

L'unico centro di produzione è il Centro Vivaistico Forestale Regionale, in via Galilei, 2 a Curno (BG).
Le piante possono essere ritirate  in questi orari:

•da lunedì a giovedì: dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 13.30 alle 17.00 
•il venerdì: dalle 8.30 alle 12.00. 

Il Centro Vivaistico è dotato di un ampio PARCHEGGIO INTERNO. 

Gli altri centri di distribuzione sono:

•GODIASCO (PV) - vivaio forestale Località Bertignana. Martedì 6 novembre   

•MORBEGNO (SO) - via B. Castagna, 19.  Mercoledì 24 ottobre 

•BRENO (BS) - piazza Tassara, 3.  Data da definire 

•GARGNANO (BS) - via Oliva, 32.  Martedì 13 novembre 

•BIGARELLO (MN) - via Carpaneta, 7 Frazione Gazzo. Giovedì 25 ottobre  

•MAGENTA (MI) - via Isonzo, 1 loc. Pontevecchio presso la sede del Parco del Ticino. Giovedì 8 novembre 

Per questi centri di distribuzione le date di ritiro vengono comunicate al momento dell'assegnazione (una distribuzione primaverile ed una autunnale).
Si chiede di effettuare il ritiro delle piante entro la data riportata sulla lettera di assegnazione. Il mancato ritiro nei termini prefissati verrà considerato "rinuncia" e non darà luogo ad alcun rimborso.

 

go to top